Every Day
Sardinia
Landscape
Home » » Portoscuso (CI) 18/05/2017: The "serrusu" (barriers or closures, from the Sardinian "serrai " = to close) and in the background on the left the island of Sant'Antioco and on the right The island of San Pietro / I "serrusu" (sbarramenti o chiusure, dal

Portoscuso (CI) 18/05/2017: The "serrusu" (barriers or closures, from the Sardinian "serrai " = to close) and in the background on the left the island of Sant'Antioco and on the right The island of San Pietro / I "serrusu" (sbarramenti o chiusure, dal


via http://ift.tt/1SUxv2J

SARDEGNA SHOP:
Libri | Musica | Artigianato sardo | Gioielli sardi | Fotografia in Sardegna

ph paolocannas
A naturalistic oasis, two steps from Portoscuso, in the Paringianu hamlet: is Boi Cerbus pond. Walking a few hundred meters along the dirt road along the pond, you reach a very old fishpond, born with the still active Paringianu village, which uses the water mirror of the Boi Cerbus pond. It is a large fishing area originating from the natural mouth of the Flumentepido rio and its extension is made by tides. In its southern part, the fishpond has a broad forehead bordering the lagoon marked by the characteristic "sèrrusu" installed throughout the front of the barrier to prevent the fish from fleeing offshore. Inside there are eels, muggins, shrubs and barks that, thanks to the bottom basses, find salt and salt for the best of them. The "serrusu", the low waters and the fishermen's house, the bottom boats and the flight of numerous bird species, including flamingos, turtles, herons, cormorants and tufts, make the site particularly impressive and very interesting From an environmental and natural point of view. The area of the fishpond is entirely included in the municipal territory of Portoscuso. Un’'oasi naturalistica a due passi da Portoscuso, nella frazione di Paringianu: è lo stagno di Boi Cerbus. Percorrendo poche centinaia di metri lungo la strada sterrata che costeggia lo stagno si raggiunge una peschiera molto antica, nata insieme al paese di Paringianu , ancora attiva, che sfrutta lo specchio d'acqua dello stagno di Boi Cerbus. Si tratta di un'ampia zona di pesca originatasi alla foce naturale del rio Flumentepido e la cui estensione è resa variabile dalle maree. Nella sua parte meridionale la peschiera ha un ampio fronte confinante con la laguna segnato dai caratteristici “sèrrusu “ installati lungo tutto il fronte di contatto a fare da barriera affinché il pesce non fugga in mare aperto. Al suo interno si pescano anguille, muggini, arselle e bocconi che grazie ai bassi fondali qui trovano acque con salinità e temperatura per loro ottimali. I “serrusu”, le acque basse e la casupola dei pescatori, le barche alla fonda e il volo di numerose specie di uccelli, tra cui fenicotteri, garzette, aironi cenerini, cormorani e marangoni da ciuffo, rendono il luogo particolarmente suggestivo e molto interessante dal punto di vista ambientale e naturalistico. L'area della peschiera è interamente compresa nel territorio comunale di Portoscuso.
SHARE

Segui